Sabato, 24 Agosto 2019
A-   A   A+
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0% (0 Votes)
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

benedetti cunial“Non è un caso che la Marcia Stop Pesticidi sia nata a Follina in provincia di Treviso, nel cuore delle colline del Prosecco. Lì dove un intero territorio è stato devastato da un’agricoltura industriale che per il guadagno di pochi sta facendo pagare un conto altissimo alla terra, alle persone

e alle future generazioni” affermano Sara Cunial e Silvia Benedetti, deputate del Gruppo Misto.
“In Veneto abbiamo le falde acquifere più contaminate d’Italia, secondo l’Ispra peggio di noi c’è solo il trentino – spiegano le deputate – il tasso di tumori è in continua crescita, la terra presenta una fertilità sempre più ridotta e interi ecosistemi sono ormai completamente minacciati. D’altro canto i cittadini costretti a vivere barricati in casa o a respirare continui aerosol di pesticidi sono tanto esausti quanto inascoltati – continuano le parlamentari – Il fallimento di questo modello agricolo, basato sulla monocoltura e sulla chimica di sintesi, è ormai sotto gli occhi di tutti. Il respingimento della candidatura Unesco per le ‘Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene’ come Patrimonio dell’Umanità ne è l’ennesima triste dimostrazione. L’unico Patrimonio che dovremmo candidare e tutelare si chiama Biodiversità, si chiama Salute, si chiama Vita. Domenica 19 maggio saremo in marcia per questo – concludono Cunial e Benedetti – per un’agricoltura libera dai veleni, per dare a tutti noi una speranza e un’opportunità. Già oggi tantissime realtà produttive che lavorano nel rispetto della terra e delle persone testimoniano che un’agricoltura diversa si può fare, si deve fare. La strada è tracciata, sta alla politica ora decidere se seguirla o se continuare a rincorrere un’industria dell’agrochimica che ogni giorno, sempre più, ci mostra i segni della sua sconfitta”.

Web Agency coccinella piccola ARTE nel WEB Lendinara (RO) - Hosting - Customization - Developer


Il PolesineOnLine non usufruisce delle sovvenzioni economiche previste per l'Editoria - Leggi le "Note informative"

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookie impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Privacy Policy.

Io accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information